Attrezzature ristorazione, arredo inox e utensili cucina professionali

Leader nella vendita online di attrezzature per la ristorazione e macchine alimentari, AllForFood propone un’ampia offerta di prodotti professionali. Il catalogo è vastissimo e comprende cucine professionali, arredo inox, carrelli, vetrine ed espositori per alimenti, forni, banchi pizza, fornelloni, abbattitori di temperatura, armadi frigo e accessori cucina. Tutto il necessario per allestire una nuova attività o rinnovare le attrezzature del tuo locale.

Leggi tutto

Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 14 - Imballo confezione da n. 12 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 20 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 14 - Imballo confezione da n. 12 Unità
Marchio Vulcania
Coperchio in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 18 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 26 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Coperchio in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 26 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 24 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 30 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 12 - Imballo confezione da n. 12 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 16 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 18 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 18 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 22 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Coperchio in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 24 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania
Casseruola 1 manico in terracotta - VULCANIA Linea  - Diametro cm 32 - Imballo confezione da n. 1 Unità
Marchio Vulcania

 

I prodotti presenti in questa categoria sono accomunati dall’eccellente profilo qualitativo e dal rispetto delle norme di sicurezza. Elevate prestazioni e consumi ridotti sono dovuti all’impiego di materiali e tecnologie innovative, che ottimizzano l’efficienza delle macchine.

E poiché l’occhio vuole la sua parte anche nell’ambito della ristorazione, AllForFood propone tanti prodotti dal design moderno e innovativo: l’ideale per cucine a vista, tavole calde, gastronomie e in generale tutti i contesti in cui le pietanze sono esposte.

Usa il menu laterale per filtrare i risultati. Trovare le attrezzature per la ristorazione perfette per te sarà un gioco da ragazzi. E per qualsiasi dubbio, consulta le nostre Faq, oppure contatta il servizio di assistenza. I nostri operatori specializzati sapranno supportarti nella scelta delle attrezzature migliori per le tue necessità.

F.A.Q.

Come posso sfruttare un fry top nella mia cucina professionale?

Il fry top è adatto alla cottura di molti alimenti, tra cui carne, pesce e verdure. Costituito da una piastra, liscia o rigata, raggiunge alte temperature e prevede una cottura per contatto, appoggiando il cibo direttamente sulla piastra senza il bisogno di olio.

Quali sono le differenze tra un fry top con piastra d'acciaio dolce e uno con piastra cromata?

Le piastre d’acciaio dolce raggiungono temperature fino a 300°C e sono indicate per cuocere alimenti con una consistenza notevole, come la carne. Le piastre cromate invece sono dotate di una valvola termostatica, che ne limita la temperatura. Particolarità che rende queste attrezzature per la ristorazione ideali per la cottura di alimenti più delicati, come pesce e verdure.

Cosa cambia tra fry top e teppanyaki?

La principale differenza tra queste attrezzature per la ristorazione è la struttura della piastra. Nel fry top il piano di cottura è leggermente inclinato per far scolare il grasso di cottura. Il teppanyaki ha invece una piastra completamente piana, ottima per le cotture della cucina etnica in cui non si riscontra il problema della colatura dei grassi.

Quali sono le differenze tra refrigerazione e congelamento?

Da non confondere tra loro, refrigerazione e congelamento sono due metodi di conservazione del cibo. Entrambi assicurano il mantenimento delle caratteristiche organolettiche degli alimenti e ne ritardano il deperimento, ma funzionano in modi diversi.

Il congelamento è il processo di conservazione dei prodotti che avviene tramite raffreddamento ad una temperatura tra i -2 °C e i -30 °C. Nella refrigerazione invece i cibi sono mantenuti a una temperatura positiva, compresa tra 0° C e + 10° C, in modo che l’acqua presente all’interno degli alimenti resti allo stato liquido, bloccando la crescita dei microorganismi che portano al deterioramento delle pietanze e possono causare intossicazioni.

Il congelamento impedisce completamente la formazione dei batteri, mentre la refrigerazione ne rallenta la crescita, consentendo il mantenimento del cibo per un periodo più limitato. Per contro però gli alimenti conservati tramite refrigerazione conservano maggiori proprietà organolettiche.

Per quali alimenti è adatta la conservazione tramite refrigerazione?

La refrigerazione consente di mantenere in modo pratico diverse tipologie di alimenti, tra cui:

  • frutta e verdura;

  • uova;

  • carne;

  • pesce;

  • latticini e formaggi freschi.

Come funziona lo sbrinamento negli armadi refrigerati?

Lo sbrinamento di un armadio refrigerato può avvenire con diverse modalità. Le soluzioni più utilizzate sono: sbrinamento a sosta, sbrinamento elettrico e a gas caldo.

Lo sbrinamento elettrico funziona con una resistenza, posta all’interno dell’evaporatore, ed è impiegato solitamente nei frigoriferi a temperatura negativa. Negli armadi frigo con sbrinamento a sosta, invece, la macchina si ferma per qualche minuto, in modo da sciogliere il ghiaccio che si è formato sull’evaporatore. Una soluzione economica ma non sempre ottimale.

Ci sono poi gli armadi frigo con sbrinamento a gas caldo, considerato l’opzione migliore. Lo sbrinamento avviene con il passaggio di un gas ad alta temperatura nelle tubazioni dell’evaporatore. Funziona velocemente e ha il vantaggio di ridurre i consumi, per via dell’assenza di resistenze elettriche.

Cosa sono i forni a convezione?

I forni a convezione possono essere a gas o elettrici e sono adatti alla cottura di diversi cibi. Sono caratterizzati da una camera chiusa, in cui il calore generato da una resistenza si distribuisce uniformemente. La cottura avviene tramite il moto convettivo dell’aria calda.

Quali sono le differenze tra forno per gastronomia, forno per pasticceria e microonde?

Si tratta di tre tipologie di attrezzature per la ristorazione molto diverse tra loro, da selezionare con attenzione a seconda delle pietanze presenti nel menù.

Il forno per gastronomia è un forno a convezione ad alto rendimento. È predisposto per l’inserimento di teglie, generalmente afferenti allo standard Gastronorm 53x32,5 cm e vanta elevate prestazioni. Si presta alla cottura di molteplici pietanze: dagli arrosti alle verdure.

Il forno a microonde è adatto sia per cucinare e riscaldare, sia per scongelare i cibi surgelati. Nonostante i tempi particolarmente rapidi, la cottura in microonde non altera le qualità organolettiche degli alimenti. Questo genere di forno garantisce inoltre una distribuzione ottimale delle microonde nella camera di cottura.

Il forno per pasticceria è progettato per la cottura di dolci ed è predisposto per l’inserimento di teglie Euronorm 60x40 cm. Un forno per pasticceria si considera di buona qualità quando, grazie ad un accurato sistema di ventilazione, garantisce un’uniformità di temperatura e di cottura anche a pieno carico.

Qual è la differenza tra umidificazione indiretta e vapore diretto nei forni professionali?

Nei forni professionali con vapore diretto, l’acqua è immessa all’interno della ventola e poi nebulizzata in camera di cottura in forma di vapore. Si ha quindi una cottura a vapore uniforme, consigliata per la preparazione di prodotti come verdure e pesce.

L’umidificazione indiretta invece prevede l’immissione dell’acqua nella camera di cottura, tramite un getto azionato da un pulsante posto nel pannello di comando. In questo modo si crea umidità per un breve lasso di tempo, sufficiente affinché gli alimenti non si secchino. La cottura tramite umidificazione indiretta è ottima per la preparazione di lasagne, arrosti e, più in generale, preparazioni di gastronomia e pasticceria.

Quali alimenti esporre nelle vetrine espositive a piastre calde e nelle vetrine calde a bagnomaria?

Le vetrine calde a bagnomaria sono indicate per l’esposizione di prodotti di pasticceria e gastronomia. Mentre le vetrine a piastre calde sono adatte per pizze, snack e preparazioni calde. Queste ultime attrezzature per la ristorazione sono molto usate in pizzerie, ristoranti, rosticcerie e tavole calde.

Vetrine refrigerate e banchi frigo richiedono uno scarico per l’acqua?

No. Solitamente queste attrezzature per la ristorazione prevedono uno sbrinamento per evaporazione e sono dotate di una vaschetta in cui vengono raccolti i residui d’acqua, che poi evaporano grazie ad una resistenza elettrica all’interno della stessa.

Nelle vetrine e banchi frigo, qual è la differenza tra la refrigerazione ventilata e quella statica?

Sia i prodotti con refrigerazione ventilata che quelli con refrigerazione statica mantengono gli alimenti a temperatura costante. Ma se in vetrine e banchi frigo statici l’ambiente si mantiene umido, in quelli ventilati tende ad essere secco.

Come scegliere tra lavastoviglie monofase e trifase?

Le lavastoviglie con impianto trifase assicurano prestazioni migliori, ma comportano un maggiore consumo di corrente elettrica. Quelle monofase invece hanno consumi ridotti e possono essere installate in qualsiasi ambiente.

Per la scelta andrebbe quindi considerato il tipo di impiego della macchina. Chiaramente per un utilizzo in ambito industriale è consigliata la lavastoviglie trifase, perché più potente e capace di gestire maggiori carichi di lavoro. Se invece la lavastoviglie è destinata a un ristorante o una tavola calda con necessità di carico relative, sono da preferire i modelli monofase.

Quando una lavabicchieri da bar elettronica è più indicata rispetto a una manuale?

Una lavabicchieri elettronica è preferibile se viene installata la pompa di scarico. A differenza di quelle manuali, infatti, le lavabicchieri elettroniche hanno un apposito programma per lo scarico. Le macchine elettroniche dispongono inoltre di dosatori per detergente e brillantante, prevedono diversi tempi di lavaggio e controllo tramite schermo LCD.